Raccolta differenziata: un risparmio economico per i comuni italiani

“Accordo di Programma Quadro” è il documento nato dalla collaborazione tra ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi in merito alla gestione della raccolta differenziata all’interno dei comuni. Un documento che favorisce un risparmio economico per le amministrazioni comunali fortemente attive nella gestione dei rifiuti nonché sostenute dalla collaborazione dei cittadini.

Nel dettaglio, il documento riserva particolare attenzione alla modalità operativa in merito al contributo proposto da CONAI per le diverse tipologie d’imballaggio, ripartito tra produttori e utilizzatori. Costi ripartiti in modo proporzionale rispetto alla quantità totale, al peso e alla tipologia del materiale secondo le specifiche contenute nel Decreto Legislativo del 152/2006. Con riferimento a quanto specificato all’interno dell’“Accordo di Programma Quadro”, la collaborazione dei cittadini rappresenta un elemento discriminate per i singoli comuni, poiché soggetti direttamente interessati.

L’accordo tra ANCI e CONAI rappresenta un passo verso il raggiungimento di una gestione dei rifiuti ottimale. Secondo l’analisi redatta dal Consorzio Nazionale Imballaggi nell’anno 2013, sono stati differenziati oltre otto milioni di tonnellate di rifiuti con un incremento pari a dieci punti percentuale rispetto al 2012, per un risparmio economico complessivo pari a circa dieci miliardi di euro.

Raccolta differenziata: un risparmio economico per i comuni italianiultima modifica: 2014-07-04T16:21:58+00:00da cristiancomin
Reposta per primo quest’articolo